VPM Petrochemical Site II

Giorgia Agostini, Sofia Remolins, Carlotta Ridolfo, Camilla Togni

EN / To be able to imagine a new possible scenario for Porto Marghera it was necessary to consider some aspects of the city and the industrial area. Our reflection takes into account some of the projects planned for the area that, on one hand aim  to give back to the island its productive function and on the other hand try a development of facilities in support of tourism. This will probably lead to an increase of people in the area. These factors led us to imagine a development of the city and a new direct water connection between the garden city of Marghera and Venezia.

The Petrochemical soil conditions requires a significant decontamination work that, as well as having a considerable economic and environmental importance, will last at least several years. For this reason, the final scenario will be the result of interventions carried out in several stages.

/

IT / Per riuscire ad immaginare un nuovo scenario possibile per Porto Marghera è stato necessario considerare alcuni aspetti della città e dell’area industriale. La riflessione parte dal considerare alcuni dei progetti in previsione da parte dell’Autorità Portuale di Venezia. Questi, da un lato mirano a un rilancio delle attività produttive e dall’altro tentano uno sviluppo infrastrutturale a supporto del turismo. Da delle analisi sull’evoluzione della popolazione, risulta che a Marghera ci potrà essere un incremento dell’immigrazione ( e quindi un aumento degli abitanti ) entro il 2028. Questi due fattori ci hanno portato a considerare da un lato uno sviluppo della città e dall’altro un collegamento diretto via acqua tra la città – giardino e Venezia.

Inoltre nell’isola del Petrolchimico le condizioni dell’inquinamento del suolo risultano essere le più svantaggiose di tutta Porto Marghera. Questo fattore indica che gli interventi di bonifica, oltre ad avere notevole importanza economica e ambientale, avranno anche tempistiche molto lunghe. Per tale ragione lo scenario finale sarà il risultato di interventi mirati realizzati in fasi diverse.




    E-Studio

    This web platform for urban design e-learning is develop in the framework of an Erasmus+ strategic partnership funded by the European Commission between the Faculty of Architecture of Université Libre de Bruxelles (ULB), the Università Iuav di Venezia (IUAV) and the Escola Tècnica Superior d'Arquitectura de Barcelona (ETSAB) of the Universitat Politècnica de Catalunya (UPC).

    Website made by Variable